SALENTO: video guida tra le meraviglie della Puglia

Share Button

Il mio Salento vlog tra le meraviglie della Puglia

Il Salento è la mia terra natìa.
E’ una terra illuminata dal sole, bagnata dai mari, Ionio ed Adriatico, e rinfrescata dai venti, Scirocco e Tramontana.
Penisola divisa a metà dai mari Ionio ed Adriatico, è il tacco di una Puglia rigogliosa e naturale, comprendente tutta la provincia di Lecce, la provincia di Brindisi e la parte orientale della provincia di Taranto.
Il colore rosso sanguigno della terra diventa protagonista di questa regione, assieme al verde della macchia mediterranea.
Ricco di storia e tradizioni, risalenti fin dai tempi dei Messapi, nel lontano 400 A.C., l’agro salentino brulica di vegetazione, costituita per lo più da fichi d’India, mandorli, ulivi secolari e vitigni autoctoni, tra le cui specialità si annoverano Negroamaro e Malvasia.
Qualitativamente importanti e riconosciuti in Italia ed all’Estero sono i suoi prodotti principali: l’Olio d’Oliva ed il Vino.
Dal punto di vista architettonico, enogastronomico, folkloristico, il Salento presenta dei tratti molto comuni tra i paesi che lo comprendono.
Il paesaggio urbanistico presenta l’unione tra stile barocco e stile romano antico; tra le specialità enogastronomiche salentine famosi sono i pasticciotti, i rustici, le pettole, i calzoni, le pucce, le friselle, la pasta di mandorle, le pitte, gli spumoni, accompagnati dai vini Negramaro, Primitivo di Manduria e dal vino passito Madrigale; infine a livello folkloristico è da ricordare l’ormai famosissima Taranta, il cui nome proviene dal fenomeno del tarantismo, forma scenica isterica ormai estinta attraverso cui alcune donne si davano a danze scatenate per terra, per sfogarsi dalla vita sommessa che erano costrette a svolgere, fingendo di essere punte dalla tarantola (da qui il nome “taranta”), e dalla Pizzica, la musica tradizionale e battente che un tempo accompagnava i riti di guarigione delle tarantate, cioè delle donne “morse dalla tarantola”.
Negli ultimi anni quello della taranta è diventato un fenomeno culturale di massa vero e proprio, anche grazie alla Notte della Taranta, manifestazione musicale che si svolge in agosto in varie tappe lungo tutta la Grecìa Salentina, territorio caratterizzato da undici comuni, nove dei quali di lingua ellenofona (Calimera, Castrignano de’ Greci, Corigliano d’Otranto, Martano, Martignano, Melpignano, Soleto, Sternatia e Zollino a cui si aggiungono Carpignano Salentino e Cutrofiano).
Ecco per voi un mio omaggio a questa meravigliosa terra: un video sulle bellezze del Salento.
Buona visione!

Salva

Salva

Salva

Share Button

Comments

Commenta anche tu

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.