Crostini Dorati San Carlo, come gli originali

Crostini Dorati San Carlo, come gli originaliCiao ragazzi,
una delle Rubriche che più vi piacciono nel Sito Le Ricette dell’Amore Vero è la sezione “Come l’Originale“, dove realizzo per voi le Ricette Perfette di tantissime golosità, dolci e salate che trovate solitamente al supermercato o nei Fastfood e che avete difficoltà a riproporre a casa.
Uno degli snack più difficili da clonare sono i Crostini Dorati San Carlo, delle rondelle di pane croccante, dorate e fritte, ottimi per arricchire minestre e vellutate, golosi da sgranocchiare a merenda, gustosi da provare accanto ad un bel cocktail per un aperitivo, ed è per questo che ho voluto darvi la mia ricetta perfetta: provatela e rimarrete a bocca aperta, perché vedrete che saranno proprio come gli originali!
Andiamo subito a vedere come si preparano.

Ingredienti

  • 5 g di lievito di birra (o 80 g di lievito madre)
  • 500 g di farina 0 (io ho scelto la farina di Antico Molino Rosso)
  • 1 cucchiai di malto o miele
  • 1 cucchiaio raso di sale fino
  • 3 cucchiai d’ olio d’oliva
  • q.b. d’ olio di semi per friggere
  • 150 g di acqua tiepida
  • 50 g di vino bianco secco
  • spezie facoltative

Istruzioni

  1. Disponete la farina a fontana su di una spianatoia, ponete al centro il lievito e fatelo sciogliere versando l’acqua tiepida e cominciando ad impastare. Unite il malto, il sale, il vino bianco ed amalgamate bene fino a comporre un impasto liscio ed omogeneo. Formate una palla e fatela lievitare per 3 ore, coperta da un canovaccio, in luogo asciutto e caldo (io uso il forno spento).
  2. Trascorso il tempo necessario, stendete l’impasto con un mattarello e formate dei salsicciotti del diametro di 3 cm. Foderate una teglia con carta forno e cuocete i salsicciotti in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti.
  3. Sfornate i salsicciotti ancora caldi e tagliateli a rondelle con l’aiuto di un coltello o di un filo di ferro sottilissimo. Disponete le rondelle ottenute sulla carta forno e cuocetele nuovamente a 150° per circa 20 minuti, fino a quando non diventeranno biscottate. (controllate sempre al fine di non bruciarle).
  4. Sfornate le rondelle (se volete condirle con le spezie, questo è il momento per farlo) e fatele raffreddare su una gratella, dopodiché scaldate l’olio per bene a 170°C e tuffate all’interno le rondelle, muovendole con una schiumarola fino a quando non saranno ben dorate da entrambi i lati. Scolate, posate su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e fate raffreddare completamente. Ecco pronti i vostri crostini dorati. Potete conservarli in una busta a chiusura ermetica: si manterranno fragranti per 2 -3 settimane.

Salva

Commenta anche tu

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.