Sushi Homemade: Uramaki, Futomaki e Nigiri

Share Button

Sushi Homemade: Uramaki, Futomaki e Nigiri

Ciao ragazzi!
Oggi faremo insieme la seconda parte del viaggio nella cucina nipponica, per scoprire tutti i segreti della preparazione del Sushi.
Nella prima parte abbiamo visto le regole per preparare in modo perfetto il Riso per Sushi, abbiamo scoperto le origini storiche del Sushi e come si arriva a diventare Sushi Chef in Giappone.
Questa seconda parte sarà dedicata alla preparazione vera e propria dei più famosi tipi di Sushi, il famosissimo piatto a base di riso ed ingredienti tipici giapponesi come pesce, alghe, vegetali (solitamente avocado) o uova.
Innanzitutto, per preparare i vari tipi di Sushi abbiamo bisogno di alcuni AttrezziUchiwa (ventaglio), Hanghiri(recipiente di legno dove far raffreddare il riso), Shamoji (spatola di legno piatta per smuovere il riso), coltello affilato per sushi, Makisu (stuoietta per arrotolare il Sushi).

La varietà del Sushi dipende dalla scelta di ripieni, condimenti e decorazioni e nel modo in cui vengono assemblati tra loro.
Le varietà più familiari agli occidentali sono i Makizushi (sushi arrotolato), le polpettine cilindriche formate con l’aiuto della stuoietta di bambù, generalmente avvolto nel Nori, un foglio di alga essiccato che racchiude il riso ed il ripieno. In base alla forma e struttura prende il nome di:

  • Futomaki (rotoli larghi): una polpetta cilindrica (più larga dell’Hosomaki), con l’Alga Nori all’esterno e più ripieni all’interno (pesce, avocado, salsa).
  • Hosomaki (rotoli sottili): una polpettina cilindrica, con il Nori all’esterno ed un solo tipo di ripieno (pesce o vegetale o altro).
  • Temaki (rotoli mano): una polpetta a forma di cono, con il Nori all’esterno e gli ingredienti all’interno (riso, pesce, vegetali, salsa) che sporgono dall’estremità larga. Tradizionalmente lungo dieci centimetri, va mangiato a morsi tenendolo con le dita.
  • Uramaki (rotoli interno-esterno): una polpetta cilindrica con il Nori all’interno che racchiude il ripieno ed il riso all’esterno, decorato con semi di sesamo o uova di pesce.
  • Nigirizushi (sushi modellato a mano): piccola polpettina di riso pressato a mano, spesso con una punta di wasabi, con una fettina sottile di guarnizione sopra (pesce o frittatina o altro). A volte si trova legato con una striscia sottile di Nori.
  • Gunkanzushi (sushi nave da battaglia): una polpettina di riso di forma ovale, circondata da una striscia di Nori, con uova di pesce poste sopra.

Tradizionalmente il Sushi viene intinto nella Salsa di Soia o nella Salsa Teriyaki.
Vediamo insieme la VIDEORICETTA passo-passo per preparare in modo perfetto Uramaki, Futomaki e Nigiri Sushi.

dosi per 3 persone

Ingredienti

Istruzioni

  1. Preparate in modo perfetto il riso (per il RISO PER SUSHI PERFETTO, CLICCATE QUI)
  2. Foderate la stuoietta in bambù con pellicola da cucina (io mi trovo bene con le bustine di plastica di Ikea). Preparate una ciotola con acqua acidula (2 bicchieri d’acqua e 1/2 bicchiere d’aceto di riso) che vi servirà per non far attaccare il riso alle mani.
  3. Uramaki: ponete sulla stuoietta uno strato sottile di riso ben sparso. Ponete sul riso un foglio d’alga Nori. A 2/3 dell’alga, ponete in orizzontale una striscia di salmone, una striscia di avocado e spalmate su di essi un filo di maionese (o altra salsa a scelta) ed una puntina di wasabi. Aiutandovi con la stuoietta, richiudete delicatamente il riso su sé stesso, componendo il rotolo. Con un coltello ben affilato, bagnato con l’acqua acidulata, tagliate il rotolo in cilindrati dello spessore di 2 cm.
  4. Futomaki: ponete sulla stuoietta un foglio di alga Nori. Sull’alga ponete uno strato sottile di riso ben sparso, lasciando vuote due dita di spazio sotto di voi. A 2/3 del riso, ponete in orizzontale una striscia di salmone, una striscia di avocado e spalmate su di essi un filo di maionese (o altra salsa a scelta) ed una puntina di wasabi. Aiutandovi con la stuoietta, richiudete delicatamente il foglio d’alga su sé stesso, componendo il rotolo. Con un coltello ben affilato, bagnato con l’acqua acidulata, tagliate il rotolo in cilindrati dello spessore di 2 cm.
  5. Nigiri: aiutandovi con le mani formate delle polpettine di riso ovali. Impiattatele e ponete sopra delle fettine di salmone.
  6. Impiattate i vari tipi di Sushi, mettendo accanto ad ogni piatto una ciotolina con la Salsa di Soia, utilizzata per intingere i pezzi di Sushi prima di gustarli.

Sushi Homemade: Uramaki, Futomaki e Nigiri

Sushi Homemade: Uramaki, Futomaki e Nigiri

Salva

Share Button

Comments

Commenta anche tu

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.