Le cose che piacciono a me

Share Button
Le cose che piacciono a me

domenica 11 gennaio 2009

 

Ho una predilizione per la gatta Carolina, toccarmi i capelli, disegnare e colorare male,
sporcarmi di farina mentre impasto, il sole, i piedi nudi, la gentilezza, il mio Dado,
la parte dell’anguria vicina alla buccia, fotografare il cibo, le crocchette, Cabiusa,
i ghiaccioli, la raccolta differenziata, il tè con il limone, le terrazze sulla spiaggia,
Mary Poppins, i miei occhi, annusare, Greenwich Village,
i cornflakes con olio e aceto balsamico, le quinte dei teatri, i cappelli, la terra rossa,
i film d’autore, scrivere sul primo foglio di un quaderno nuovo, i dischi, il sorriso,
il lime, Virginia Woolf, il sole sul viso d’inverno, il pane caldo, le sciarpe,
lo sfrigolìo del fritto, il letto, bere l’acqua, le sorprese, il vino, guardare il mare,
la sabbia tiepida, l’intimità, il verde Porto Selvaggio, la gatta Alice, gli scogli,
il pane con il pomodoro, taboo, i trucchi, il vics, nuotare, gli specchi, il salato,
ascoltare vecchie storie, la mamma e il papà, gli arrivi, le patatine, le foto, il Brasile,
il mio odore, i calzini della nanna, i baci, la parmigiana, le cucine, le gonne,
la fritta di Romanelli, le sorprese, le favole dell’ infanzia, la primavera,
i profumi del fatto in casa, la Canon 750 D, i laghi di Bruges, i bambini, il mio SM58,
l’uncinetto, Central Park, l’abbraccio, ascoltare in silenzio, le bolle di sapone,
creare con la sabbia bagnata, la pioggia quando smette, sempre giocare, le barbe di tutti i tipi.

Salva

Share Button

Commenta anche tu

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.