Il colorante rosso E120 si ricava da un insetto: la Cocciniglia

Share Button

Il colorante rosso E120 si ricava da un insetto la Cocciniglia

Il colorante rosso E120 si ricava da un insetto: la Cocciniglia

Lo sapevate che tutti gli alimenti in cui è presente il colorante naturale rosso E120 sono in realtà alimenti il cui colorante spesso si ricava dal corpo essiccato di alcuni insetti, Coccus Cacti, ossia la Cocciniglia?
Questa sostanza dal colore rosso (detto anche Carminio) è presente soltanto nelle femmine e raggiunge la massima concentrazione in quelle gravide.
Gli insetti vengono allevati naturalmente sulle pale dei fichi d’india e le femmine vengono raccolte (staccandole con delle lamine metalliche) poco prima della deposizione delle uova, ed essiccate.
Dal loro corpo viene estratto il colorante che può essere usato in tintoria, nell’industria dolciaria, nella colorazione dei liquori o delle bibite rosse o arancioni, nell’inchiostro e nei prodotti cosmetici.
Nonostante alcuni sostengano che gran parte dell’ E120 oggi sia prodotto sinteticamente, ma in alcuni paesi, come Perù (produttore dell’85% della cocciniglia a livello mondiale), Canarie e Spagna del sud, l’allevamento della cocciniglia è ampiamente diffuso.
E’ meglio dunque informarsi bene sui prodotti che lo contengono.

Salva

Share Button

Commenta anche tu

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.