Gulash | ricetta originale facile e gustosa

Share Button
Gulash
Il Gulash (gulasz, in polacco) rappresentava, per Aleksandra e la sua famiglia, il piatto “della festa”.
Le origini di questo piatto sono ungheresi, ma è molto diffuso in Polonia, la sua terra, ed in tutti i paesi che hanno fatto parte dell’ex Urss.
Quando Aleksandra lo preparava, accompagnandolo con il suo consueto e delicato purè di patate, la cucina si riempiva di pentole di ogni forma, e tutti noi trepidavamo nell’attesa di poterci riempire i piatti a dismisura sperando di riuscire a trovare poi ancora un posticino nella pancia per un bis. 
Per una come me, divoratrice di racconti di vita vissuta e di tradizioni di terre lontane dalla mia, era sempre un enorme piacere sentirla parlare, quando la notte, prima di dormire, ricordava, con nostalgia e talvolta con un velo di tristezza negli occhi, ciò che la sua terra ed i suoi cari avevano subito durante il regime.
Girando le pagine dei miei diari sono riaffiorati alla mente tanti ricordi del mio periodo Pisano, in compagnia di un’Amica vera: fredda la sua terra e caldo e accogliente il suo cuore.
Ecco la ricetta. Seguitemi in cucina.
 
Gulash
Ingredienti:
  • 500 gr. di scamone di manzo
  • 2 patate
  • 250 gr. di pomodori pelati a pezzetti
  • ½ bicchiere di vino rosso
  • ½ l di brodo vegetale
  • 2 cucchiai di paprica piccante 
  • la punta di un cucchiaino di cumino
  • aglio 
  • 1 cipolla
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • Sale

Preparazione:

Affettate la cipolla a fatela appassire insieme all’aglio nei due cucchiai di olio. 
Aggiungete la carne tagliata a cubetti e soffriggerla, finché avrà preso colore. 
A fuoco vivace sfumate con il vino, unite la paprica,  il cumino, il sale e il brodo, coprite  e cuocete per mezz’ora.
Pelate le patate, tagliatele a cubetti, unitele alla carne insieme ai pomodori pelati e tagliati a piccoli pezzi 
e continuate la cottura finchè la carne non risulterà tenera. Servite in tavola. 

Gulash

Salva

Share Button

Comments

  1. says

    Non ti ho ancora fatto i complimenti per questo nuovo look, il blog è bellissimo!! sai che non ho mai provato questa ricetta? non dico ora che non mangio carne ma nemmeno prima, vabbè vorrà dire che la farò a mio marito ; )

  2. says

    mangiato a vienna la prima volta e rifatto immediatamente al rientro a casa 😛
    è un piatto che faccio ben volentieri in inverno

  3. says

    Sono contenta che ti sia piaciuto il mio gulash al punto da farne un post. Ti è venuto benissimo e le foto sono veramente splendide. Grazie mille, un bacio e buon inizio settimana

  4. says

    Il gulash non fa parte della mia tradizione familiare, l’ho scoperto da grande quando ho cominciato a viaggiare…e me ne sono subito innamorata. Non mi sono ancora cimentata nella preparazione casalinga ma sono sicura che presto lo faro’ ;))))

  5. says

    tenero ed affettuoso questo tuo post, per onorare una ricetta così bella che mi hai fatto venir voglia di farla, ho giusto della paprika dolce molto buona che è ora di usare.
    Già quando ho l’ho letto da Donatella, ora anche tu…
    bacione!

  6. says

    Claudia come sempre le tue ricette sono buonissima, il gulash é un piatto gustosissimo, il tuo gnam gnam! Ma le tue storie sono belliime. Buona giornata cara Claudia!

  7. says

    Che delizia, davvero invitante, anche qui da me in Trentino si cucina spesso e io l’adoro, perchè sa di casa!Ciao e buona settimana ^^

  8. says

    Un piatto così farebbe la felicità della mia cavia e del mio babbo carnivoro. E la scarpetta la mia e della mia mamy 🙂 Un bacio, buona settimana

  9. says

    sono arrivata qui o ggi ORE FA e ancora son qui a sbirciare tra le tue ricette: hai prsente quanto ritardo ho accumulato su tutt il resto? ti senti un po’ in colpa?
    🙂

  10. says

    che bontà!!!io come variante metto la paprika dolce,così posso abbondare un pochino di più.mi piace tantissimo il colore rosso vivace che prende il piatto,è già un assaggio del sapore che scopri mettendolo in bocca!spero venga più freschino per poterlo preparea anche a casa nostra.
    baci,Marika

Commenta anche tu

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.