Come si fa il Seitan

Share Button
Come si fa il Seitan
Quando ho scoperto il Seitan, mi si è aperto un mondo nuovo, fatto di cibi deliziosi, variegati, con un bassissimo apporto calorico ( 120 calorie per 100 gr. di prodotto), cosa che a noi donne fa sempre tanto piacere, ed un ridicolo dispendio economico, che ai giorni d’oggi non fa mai male!
Il Seitan è un alimento altamente proteico ricavato dal glutine del grano tenero o da altri cereali come farro o Kamut. E’ un sostitutivo della carne (senza i grassi saturi e colesterolo di quest’ultima), per i vegani e, per me, che vegetariana non sono, è un ottima e salutare alternativa. Come tale può essere preparato in millemila modi, proprio come per la carne! Non è meraviglioso? 🙂
L’ho sempre visto nelle botteghe specializzate, fino a quando ho pensato di realizzarlo ‘home made’, come sono solita fare con tutte i cibi che mi affascinano.
Eccovi la ricetta per realizzarlo, insieme ad uno dei modi per prepararlo. 
VIDEORICETTA

Ingredienti Seitan:
  • 1 Kg. di farina Manitoba 
  • acqua q.b.
  • sale
  • 1 cucchiaino raso di paprika dolce
  • 2 cucchiaini di salsa di soia
  • 2 cucchiai d’acqua
Come si fa il Seitan

 

Ingredienti brodo:
  • 2 carote 
  • 2 cipolle
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cucchiaino di salsa di soia
  • sale grosso
  • 1 cucchiaino raso di curcuma
Ingredienti Seitan alle verdurine:
  • salsa di soia
  • 2 carote
  • 1 cipolla
  • sale
  • peperoncino
  • olio d’oliva
  • brodo granulare
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
Come si fa il Seitan

 

Preparazione Seitan:
Lavorate a lungo la farina con l’acqua ed il sale fino a formare una palla morbida non appiccicosa e non infarinata. Lasciatela riposare per 20 minuti.
Trascorso il tempo, prendete uno scolapasta con una bacinella sottostante ed iniziate il lavaggio del seitan. L’acqua inizialmente sarà bianca. Fate diversi lavaggi, lavorando il seitan fino a quando l’acqua diventerà quasi trasparente.
Fate asciugare il seitan sbattendolo più volte sullo scolapasta: diventerà circa la metà rispetto all’impasto iniziale.
Ora preparate un dado vegetale, con 2 cucchiai d’acqua, 1 cucchiaino scarso di paprika dolce e due di salsa di soia e lavorate il seitan condendolo con la salsa ottenuta.
Lasciatelo riposare ancora 20 minuti, dopo di che avvolgetelo in un canovaccio (per preservarne compattezza e condimenti).
Fate bollire il seitan per 50 minuti in un brodo realizzato con acqua, sale grosso, curcuma, salsa di soia.
A fine cottura prendete il seitan, ponetelo su di un tagliere e tagliatelo a fette. Sarà morbido e chiaro, perché appena preparato, nei prossimi giorni diventerà più scuro perché prenderà il colore del brodo in cui è conservato, a cui aggiungerete un pò di salsa di soia. Fatelo raffreddare.
Prendete una fetta di seitan, fatela a pezzetti e fatela saltare in padella con un filo d’olio e un pò di brodo granulare.
In un’altra padella unta d’olio, fate soffriggere cipolla e carote tagliate a julienne per 10 minuti, dopodiché sfumate con del vino rosso. Salate, pepate e aggiungetevi il seitan a pezzetti.
Servite in tavola.
Come si fa il Seitan

 

Salva

Share Button

Comments

  1. says

    tu sei un mito!!! questo post lo salvo subito.Dopo le vacanze sono diventata vegetariana per diversi motivi e ho comprato il seitan nei negozi specializzati…non avevo pensato di farlo a casa !!! bella idea grazie

  2. says

    Tesoro non l’ho mai provato il seitan….ma vista la tua ricetta mi e’ venuta una gran voglia di assaggiarlo e farlo in casa. MI stupisci sempre con le tue ricette!!!!

  3. says

    con tutti questi nuovi prodotti, è sempre bello trovare dei post che spieghino come preparare certi alimenti! Giorgia & Cyril

  4. says

    Non ho mai fatto con la salsa di soia e la paprika nell’impasto (intendo, a meta’ impasto), devo provare, chissa quante altre spezie si possono mettere dentro!

    Grazie per la ricetta, e poi io sono vegetariana. 🙂
    Ciao
    Alessandra

  5. says

    L’ho fatto anche io e dopo una lavorazione bella lunga, il risultato è stato d grande soddisfazione !!! Complimenti per la tua ricetta !!! Un abbraccione e buona giornata !

  6. says

    Mai visto ne sentito nominare! Ho letto che a Federica hai detto che si può usare la Kamut…potrebbe essere che ci provo dopo l’approvazione della “signora”. Un bacio

  7. says

    avevo trovato un’altra ricetta del seitan sul sito http://www.lareginadelsapone.com (sito meraviglioso!!!) ma c’era un’ingrediente che non sapevo dove trovare (l’aga kombu), quindi mi ero un po’ scoraggiata, proverò allora la tua e che mi sembra più fattibile. Soprattutto adesso che sto cercando di perdere qualche chiletto.
    bravissima come sempre

  8. says

    claudia perdonami ma io il seitan non lo conosco per niente! presentato così mi hai messo voglia di assaggiarlo però…un abbraccio,Marika

  9. says

    sembra più facile di quanto pensassi.. ci voglio provare anche io!!!! non l’ho mai assaggiato, ma mi dicono tutte che è molto buono preparato come spezzatino..
    vedremo! male male lo regalo ad un’amica che so apprezzare queste cose!!!
    GRAZIE DELLA RICETTA
    Paola

  10. says

    ma sei ingegnosissima! Io non amo la carne, non la mangio spesso e il seitan, che non ho mai mangiato, mi sembra un’ottima alternativa. Farlo in casa è ancora meglio 🙂 Ci provo davvero, non so quando ma questo non me lo lascio scappare, e poi ti dico com’è andata!!! Grazie ancora e complimenti per la nuova grafica del blog, molto chiccosa e femminile 🙂

  11. says

    Lo hai fatto tuuuuuuuuuuu!!! Bravissima!! Io ho scoperto recentemente il tofu e mi sto sbizzarrendo con quello, ma il tuo seitan ha ravvivato la curiosità per quell’alimento che momentaneamente avevo messo in disparte. A presto, Valentina

  12. says

    Non l’ho mai assaggiato ma mi incuriosisce molto questa preparazione, sembra invitante… copio la ricetta, grazie Claudia!!! Baci

  13. says

    Buonissimo il seitan, ma non ho mai provato a farlo, tempo fa mi ero scaricata il procedimento ma poi ci ho rinunciato, si fa prima a comperarlo!! Ciao e buona serata. Alessandra

  14. says

    Non sono vegetariana ma la carne se posso la evito con piacere. Anche per me il seitan è stata una paicevolissima scoperta, soprattutto quello di kamut. Ma non ho mai azzardato a prepararlo da me. Ora mi stai tentando con questo post. Con la farina di kamut sarà lo stesso?
    Un bacione, buona serata

  15. says

    Ciao, sono appena tornata e giro velocemente per salutarvi.
    Dopo questa giornata allucinante di caldo,code e traffico mi ci voleva proprio qualcosa di così invitante! Grazie e a presto.
    Lecoq.
    P.S. Guarda che ti aspetto per il contest!

  16. says

    Ciao! Ho scoperto con molto piacere il tuo blog e volevo farti tanti complimenti sia per le ricette che per le bellissime foto! Mi sono iscritta così non mi perderò le tue ricette!

    Sarei onorata di averti nei miei followers, se ti piacciono il make up e i cosmetici ti invito a partecipare al mio giveaway, ci sono tante cosine in palio!

    http://www.nuvoledibellezza.com/2011/08/giveaway-nuvole-di-bellezza-09-agosto.html

    Grazie e un abbraccio!

  17. says

    Qualche volta ho letto in giro come fare il seitan, e volevo provar a farlo anche io, visto che lo compro già pronto e poi lo cucino in diversi modi. Mi copio la tua riceta e ci proverò!

    besos!

    (anche io vedo tutte l foto)

  18. says

    Davvero interessante questo post ne avevo sentito parlare ma non sapevo che si potesse realizzare in casa….sei stata bravissima…una curiosità ma sono solo io che non vedo le foto? baci…

Commenta anche tu

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.