Farinata di Ceci o Cecina, ricetta originale

Share Button
Farinata di Ceci o Cecina, ricetta originale
Quando vivevo a Pisa, spesso andavo a trovare una mia cara amica, che lavorava presso una delle più antiche pizzerie del luogo: “Al Bagno di Nerone“.
In quella antica pizzeria si preparava la migliore Cecina di tutta Pisa e tutti facevano la fila per gustare le favolose focaccine con ripieno di cecina.
“Pronta un’altra focaccina con la cecinaaaaa!!!”, si sentiva dal banco.
Che bontà…
Per chi non la conoscesse, la Farinata di Ceci o Cecina è una torta salata molto bassa a base di farina di ceci, semplice e molto gustosa. Viene cotta in teglie tonde basse molto grandi, solitamente nel forno a legna.
E’ un piatto tipico della Toscana (dove prende il nome di Cecina o Torta) e della Liguria (dove prende il nome di Farinata di Ceci), ma anche di Sardegna (Fainè), Piemonte (Belécauda) e Francia (Socca).
Provate a prepararla, non ve ne pentirete!
Ecco la VIDEO RICETTA ORIGINALE.

Ingredienti

  • 150 g di farina di ceci
  • 500 ml d’ acqua a temperatura ambiente
  • 5 cucchiai d’ olio d’oliva
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • q.b. di pepe macinato al momento
  • 1 teglia tonda diametro 32 cm (io uso la teglia Petra’s di Guardini)

Istruzioni

 

Farinata di Ceci o Cecina, ricetta originale

Farinata di Ceci o Cecina, ricetta originale

Farinata di Ceci o Cecina, ricetta originale Farinata di Ceci o Cecina, ricetta originale

Salva

Salva

Salva

Share Button

Comments

  1. says

    Ciao tesoro, io non l’ho mai mangiata questa delizia e penso che se fosse nella mia cucina, dentro un cestino di paglia, ad ogni passaggio la farei fuori in mezza giornata. Ha un bellissimo aspetto e sicuramente sarà buonissima!
    Un bacione, buona settimana

  2. says

    Questo è un piatto tipico anche dalle mie parti, in Toscana, vicino al confine ligure…ne mangerei a quintalate, ma per pigrizia, perchè si trova ovunque, non ho mai provato a farla…ma la tua ricetta mi ha stuzzicato la fantasia 🙂
    Camy

  3. says

    Questa ricetta mi serviva proprio. Ho della farina di ceci di cui mi ha omaggiata il molino Chiavazza che non sapevo come utilizzare degnamente. Grazie! Ci provo!
    Un abbraccione!

  4. says

    tesoro stavo giusto guardando tutte le ricette che mi sono persa, e finalmente adesso riesco di nuovo a commentare mamma che bonta, foto stupende e i prodotti delle collaborazioni stupendi…credo che i tuoi piatti abbiano valorizzato in pieno….ti rubo la ricetta quella che hai fatto con lo stampo forma perfetta della guardini bellissima e brava

  5. says

    La farinata è buonissima!! io l’ho mangiata in un piccolo localino di genova, vecchio di 100 anni, in cui la cuocevano nelle teglie di rame! che sapore!! Un bacio

  6. says

    ma che buona questa focaccia sembra morbida morbida la prima volta che ho assaggiato la focaccia con la farina di ceci è stato a Genova..una volta che l’assaggi nn puoi farne a meno…grazie di aver postato la ricetta che me l’appunto bacio

  7. says

    Ho una passione smisurata per i ceci: dall’hummus alle panelle passando per la pasta e ceci col rosmarino li mangerei tutti i giorni!
    Questa qui mi manca, pensa…non l’ho mai assaggiata! ma dovrò rimediare quanto prima perchè sembra proprio deliziosa…
    baci, buona giornata!

  8. says

    La cecina da quanto tempo nn la mangio! mi sa che mi devo attrezzarla per farla se voglio gustarla ancora:)
    Poi volevo dirti che per me tu sei la più bella scoperta di queste giornate internettiane 🙂 tu e tutte le tue risate, i tuoi discorsi, le tue foto, le tue ricette, le tue cavolate e le tue arrabbiature 🙂

    un abbraccio,
    Barbara

  9. says

    Questa non l’ ho mai mangiata ma a vederla mi viene proprio la voglia di provarla subito…ho giusto la farina di ceci nel pensile in cucina!!! Un bacione tesoro e buona serata!!

  10. says

    Ho giusto giusto una confezione di farina di ceci in dispensa….non sapevo come utilizzarla…io compro le stranezze con la speranza che prima o poi esca qualcosa…ed eccola qua…grazieeee….provo!!!anche se accendere il forno con questo caldo non è proprio il massimo purtroppo!!!ciaooooooo

  11. says

    La storia di Aleksandra e della farinata mi ha fatto ricordare che qui a Siena i ricciarelli più buoni in assoluto li ho comprati nella pasticceria di un ragazzo siciliano!!! Peccato che abbia chiuso da un po’! Adoro la cecina, ci ho messo tempo a scoprirla ma me ne sono innamorata. Bacioni

  12. says

    Eccola! Ecco una delle cose più buone che la mente umana si sia mai inventata: la cecina. Io ne stravedo, potrei mangiarne a chili, da sola o come farcitura ad una bella focaccia ancora tiepida (l’ho visto fare a Massa Carrara). E’veramente qualcosa che crea dipendenza, in particolare appena sfornata, con quella sua crosticina invitante….che voglia! Grazie per avermene ricordato l’esistenza, è da un po’ che manca nel mio pancino! Un abbraccio, Pat

Commenta anche tu

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.