Chelsea buns

Share Button
Chelsea buns
 
Avete mai assaggiato i Chelsea buns?
Se non l’avete ancora fatto vi siete persi un mondo soffice e golosissimo!!!
I Chelsea buns sono delle girelle di brioches soffici e possono avere il ripieno che più vi piace (marmellata, nutella, uvetta, canditi)! Sono ideali per grandi e piccini, per merende golose e genuine, perchè restano fragranti e soffici, se conservati in una scatola ermetica.
I miei sono decorati con l’uvetta e le mandorle: che bontà!
Eccovi la ricetta.

Ingredienti buns:
(dal mio ricettario Kenwood)
  • 500 gr. di farina manitoba
  • 5 gr. di sale
  • 1 dado di lievito di birra fresco
  • 75 gr. di zucchero semolato
  • 50 gr. di burro morbido
  • 225 ml. di acqua tiepida
  • 1 uovo
  • 25 gr. di burro fuso
  • 30 gr. di zucchero di canna 
  • 75 gr. di uvetta 
  • 75 gr. di granella di mandorle
Chelsea buns
Ingredienti glassa:
  • 40 gr. di zucchero semolato
  • 60 ml. d’acqua
  • 5 ml. di essenza di fiori d’arancio 
Chelsea buns

Preparazione:

mettete la farina e il sale su di una spianatoia, aggiungete il lievito, lo zucchero ed il burro. Unite anche l’acqua e l’uovo sbattuto. 
Lavorate per bene, fino ad ottenere un impasto soffice, omogeneo ed elastico.
Lasciate lievitare per circa un’ora fino al raddoppio del volume, in una terrina coperta da un canovaccio. Ungete una toritera quadrata da 23 cm.; trasferite l’impasto lievitato su di un piano da lavoro leggermente infarinato e stendetelo ricavandone un quadrato di 30 cm di lato. Spennellate con burro fuso, spolverate con zucchero di canna, uvetta, granella di mandorle, lasciando vuota una striscia di 1 cm. Partendo dal lato coperto arrotolate e poi chiudete coprendo i bordi (pizzicandoli) e tagliatelo ricavando delle fettine circolari. Disponete nella tortiera, coprite con il canovaccio e lasciate lievitare in forno spento per 40 minuti circa (o fino a raddoppio).
Togliete la tortiera dal forno e riscaldatelo a 200°; rimettete la tortiera e cuocete per 20/25 minuti.
Fate raffreddare e poi preparate la glassa, facendo bollire per 2 minuti acqua e zucchero, mescolando continuamente finche non diventa tipo sciroppo. Aggiungete i fiori d’arancio e continuate a girare ancora.
Senza fare raffreddare lo sciroppo, spennellate subito la superficie dei Chelsea buns e serviteli tiepidi.
Che bontà!!!
Chelsea buns

Salva

Share Button

Comments

  1. says

    @Tutti:
    golosissimi, vero? Sono molto ontenta abbiate tutti apprezzato la ricettina! Non immaginate quanto siano piaciuti al mio Amore: ne ha mangiati 5 appena tornato dal lavoro! heheheh
    Un abbraccio a tutti e buon inizio settimana!

    Dada ^.^

  2. says

    Ti sono riusciti meravigliosi!!! Vien voglia di addentarli dal monitor… davvero brava sei 🙂

    Ho sbirciato la ricetta degli involtini primavera… mi sa che li metto in programma per realizzarli, grazie 🙂

  3. says

    Ho da poco finito di pranzare ma mangerei volentieri una di queste chelsea buns! sembrano morbidissime dalla foto e tu lo confermi quindi prendo la ricetta! grazie! Complimenti per grafica del blog, è rustica, dolce, sa di casa!Ti seguo volentieri

  4. says

    Nam Nam!Greetings from Finland. This blog is a fun, through access to other countries, people, culture and nature. Come see Teuvo pictures on my blog. Tell your friends why he must visit Teuvo pictures on my blog. Therefore, to obtain your country’s flag rise higher Teuvo blog pictures of the flag collection. Have a wonderful weekend Teuvo Vehkalahti Finland

  5. says

    Nam Nam!Greetings from Finland. This blog is a fun, through access to other countries, people, culture and nature. Come see Teuvo pictures on my blog. Tell your friends why he must visit Teuvo pictures on my blog. Therefore, to obtain your country’s flag rise higher Teuvo blog pictures of the flag collection. Have a wonderful weekend Teuvo Vehkalahti Finland

  6. says

    Se ho mai assaggiato i Chelsea buns?
    Ma se nemmeno sapevo esistessero!!! Adesso li dovrò preparare per sapere se sono veramente buoni!!! Bravissima, baci

  7. says

    che buone, ma sono simili alle girelline che si trovano dappertutto in francia, con uvetta e crema pasticcera? quelle là le adoro, se l’impasto è questo provo a farle!

  8. says

    Ciao carissima rispondo qui al tuo quesito su come fare per riempire e farcire i “buondi”!!! Li ho riempiti con una siringa per dolci facendogli un buchino !!! A presto e buona domenica!!!

  9. says

    Mai assaggiati….purtroppo…. Ultimamente sto impazzendo a fare le torte… Per domani devo finire 3…sono in panico piu assoluto…altro che girelle hahahha Baci Iva

  10. says

    bellissime girelline, da rifare, le avevo provate tanto tempo fa
    e quell’attrezzo, sai lo ha appena preso mia mamma: è fortissimo, mio figlio ne va matto, peccato che non è un gioco!

  11. says

    che meraviglia Dada, da provare assolutamente! Quante ricette ci sono da fare, infinite….vorrei stare sempre in cucina. baci buon we. grazie delle tue visite. sempre graditissime!

  12. says

    ciao Dada, mi prendi sempre sul vivo! Ah, quanto mi piacciono le lunghe lievitazioni, specie se dolci…
    Molto carini e, per me, inediti!
    Domenica mi dedicherò un pochino al tuo contest…spero mi riesca bene quello che ho in mente.
    Un bacio e a presto

  13. says

    ma grazie…. ma sai come sono contenta…. ho salvato la ricetta.. ecco questi li farò per le colazioni nel mio bar, insieme alle ultime brioches che ho fatto con la crema… baci ELY

  14. says

    Molto bello e focacce guardano delizioso di condividerlo! Prendo atto! A proposito, io lavoro sulla mia partecipazione al vostro concorso! Venerdì Santo! Caro

  15. says

    Ehm ehm, lo ammetto: non conosco i Chelsea buns!
    Se non fosse per voi cuochine quante ricette golosissime mi sarebbero ignote!!!
    Queste giorelle mi sembrano proprio acquolinose, inoltre c’è poco burro il che non guasta per la linea 😉
    voglio assolutamente provarle, magari con i pezzetti di cioccolato fondente *.*

    Grazie per la ricettuzza!
    Bacion
    Minù

  16. says

    Da provare sicuramente, magari con le gocce di cioccolato al posto dell’uvetta che non amo particolarmente…devono essere davvero buonissime.
    BRAVA 😉

  17. says

    Ma sembrano ottime!!! tu mi dici che son sofficissime.. quindi che dici.. potreisuarlo per fare delle brioche l’impasto?????? smack buon w.e. .-)

  18. says

    Io impazzisco per queste girelline, ti sono venute meravigliose ^__^ Senti ma…un paio in cambio di un vassoietto di biscotti? Come la vedi? Un bacione, buon we

  19. says

    Eccome se li conosco!!!! Sono buonissimi e i tuoi sono spettacolari…bellissimi nell’ estetica e sicuramente ottimi nel gusto!!!Bellissima idea, segno la ricetta…bacione!!!

Commenta anche tu

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.